Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Lunedì, 20 Novembre 2017

Ultime News

Mercoledì, 24 Settembre 2014
Consiglio comunale del 23 Settembre 2014

Fondi, 24 Settembre 2014


AGLI ORGANI DI STAMPA


Si è svolta nella serata di ieri, Martedì 23 Settembre, la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale che dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente ha visto all’odg la presentazione ed approvazione di alienazioni di terreni gravati da uso civico delle ditte Cesetti Nadia, Grossi Giovannino e Di Biasio Gino. Nel suo intervento introduttivo il Presidente della Commissione Urbanistica e Usi civici Giulio Cesare di Manno ha sottolineato il proseguimento dell’attività amministrativa nella definizione degli Usi Civici a favore degli occupatori in possesso dei relativi requisiti.
In merito al punto 5 all’odg sulla variazione al bilancio annuale di previsione dell’esercizio finanziario 2014 ha relazionato l’Assessore al Bilancio Vincenzo Capasso, che ha riferito come la variazione si sia resa necessaria per recepire alcuni finanziamenti sovracomunali pervenuti e per prevedere i relativi importi necessari all’attivazione delle procedure per la gara dell’efficientamento energetico e sulla raccolta differenziata. A riguardo il Consigliere Luigi De Luca ha manifestato alcune perplessità in merito alla discordanza tra l’importo previsto nella variazione e riferito all’efficientamento energetico e il minore importo indicato negli adempimenti di gara. Nella sua replica l’Assessore Capasso ha rappresentato che la variazione nel caso di specie ha permesso la giusta allocazione in bilancio del rispettivo importo, e che la discordanza è giustificata da una iniziale previsione prudenziale che ha visto successivamente individuare nella definizione degli atti di gara le somme esatte necessarie per indire la procedura. Il Sindaco Salvatore De Meo ha altresì spiegato che la procedura di efficientamento comporterà un risparmio per le casse comunali a fronte di un importante intervento di ammodernamento e messa in sicurezza della pubblica illuminazione e degli impianti semaforici, che rimangono pubblici e per i quali si è attivata, al pari di altri Comuni, una innovativa formula che vede il coinvolgimento del privato solo nell’intervento di ammodernamento e di successiva gestione. La variazione di bilancio è stata ratificata dall’Assise con 17 voti favorevoli e 8 contrari.
In seguito sono stati discussi ed approvati punti 6 e 7 relativi alle variazioni di bilancio riguardanti il bilancio annuale di previsione dell’esercizio finanziario 2014 e pluriennale 2014/2016, rese necessarie per recepire nuovi contributi sovracomunali oltreché per variazioni interne ai capitoli di spesa e per la presa d’atto della ulteriore riduzione dei trasferimenti statali relativi al fondo di solidarietà comunale.
L’Assessore Capasso ha proseguito in una dettagliata relazione sul permanere degli equilibri di bilancio e sulla verifica dello stato di attuazione dei programmi, certificati dall’organo di revisione contabile, ricordando altresì i numerosi obiettivi che le singole ripartizioni hanno raggiunto nel corso dell’anno. Tale passaggio si rende necessario in quanto per obbligo normativo il Consiglio comunale deve provvedere entro il 30 Settembre ad effettuare tali verifiche. Il punto 8 all’odg. È stato successivamente approvato.
Il Presidente della Commissione Scuola e Cultura Elisabetta Giuliano ha illustrato l’atto di indirizzo relativo al servizio di mensa scolastica. Essendo scaduto il precedente servizio, la presentazione dell’atto di indirizzo consente pertanto di procedere, previo l’espletamento delle procedure di gara, all’individuazione del nuovo soggetto gestore. La delibera di Consiglio comunale prevede che il nuovo servizio avrà una durata di cinque anni. L’Approvazione dell’atto di indirizzo ha rappresentato occasione per comunicare che, nelle more della definizione delle procedure di gara, sarà regolarmente garantito il servizio di mensa scolastica dal 1°Ottobre prossimo con l’attuale gestore.
A conclusione dei lavori il Consigliere Giancarlo Di Manno ha chiesto al Sindaco aggiornamenti in merito alla complessiva vicenda che vede il MOF ormai da mesi in uno stato di immobilismo in ragione della mancata definizione dei rapporti con la Regione Lazio. Il Sindaco ha comunicato di aver partecipato nell’Agosto scorso ad un’assemblea della società IMOF, nel corso della quale il relativo bilancio di esercizio 2013 non è stato approvato dalla società MOF SpA, socio di maggioranza, con l’astensione sia della Regione che del Comune. In quella circostanza il Sindaco, pur riconoscendo alla Regione di aver manifestato la disponibilità a definire il rapporto con il MOF a seguito del lodo arbitrale, ha comunque chiesto a tutti i soci di aprire un tavolo di confronto perché insieme si possa al più presto trovare una soluzione condivisa.