Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Sabato, 21 Luglio 2018

Ultime News

Mercoledì, 14 Gennaio 2015
Consegna voucher Conciliazione sociale alle donne lavoratrici: Giovedì 22 Gennaio 2015, ore 16.30 - Sala consiliare

Fondi, 14 Gennaio 2015

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo rende noto che Giovedì 22 Gennaio p.v. alle ore 16.30 presso la Sala consiliare “Luigi Einaudi” sita al pianterreno della Casa comunale avrà luogo la consegna dei voucher relativi all’intervento n°10 “Sportello di Conciliazione Sociale”, previsto nell’ambito del P.L.U.S. - Piano Locale Urbano di sviluppo.

Nella giornata di ieri, 13 Gennaio, è stata pubblicata la Determina dirigenziale che approva l’allegata graduatoria delle donne lavoratrici, le quali, avendo presentato richiesta entro i termini previsti dai relativi avvisi pubblici, potranno ora usufruire di un aiuto economico fino ad un valore di Euro 1.000,00 spendibile presso le strutture accreditate che forniscono servizi utili per la conciliazione tra tempi di vita e di lavoro allo scopo di coniugare impegni familiari e lavorativi: centri diurni, asili nido, ludoteche e laboratori didattici, servizi pre e post-scuola.

La determina e la relativa graduatoria delle donne lavoratrici aventi diritto al voucher sono pubblicate nell’Albo pretorio online del sito internet istituzionale del Comune di Fondi nonché sul sito del P.L.U.S. di Fondi all’indirizzo www.plusfondi.it.

Dichiara il Sindaco De Meo: «Le risorse per l’intervento di Conciliazione Sociale, che ammontano a 100.000 Euro, derivano dai ribassi d’asta delle gare effettuate dall’Amministrazione comunale nell’ambito del P.L.U.S. Grazie all’efficienza dell’operato dell’Amministrazione e degli Uffici comunali è stato possibile recuperare oltre un milione e 200.000 Euro, che stiamo utilizzando per il completamento funzionale di alcune opere pubbliche e per interventi immateriali, quali i Tirocini formativi riservati a disoccupati e inoccupati, gli interventi di Riqualificazione delle PMI destinati ad attività produttive e commerciali, l’Officina dei giovani e, appunto, gli interventi di Conciliazione Sociale».