Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Venerdì, 24 Novembre 2017

Ultime News

Mercoledì, 30 Agosto 2017
Consiglio comunale del 30 Agosto 2017

Fondi, 30 Agosto 2017

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Nella mattinata odierna si è tenuta la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale, che a seguito dell’approvazione dei verbali della seduta precedente ha visto l’introduzione da parte dell’Assessore al Bilancio Daniela De Bonis del punto relativo all’approvazione del Regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti, in attuazione dell’articolo 11, comma 1 - bis del decreto legge del 24 Aprile 2017, n°50: «Oggetto di tale definizione agevolata, per la quale può essere presentata domanda entro il prossimo 30 Settembre, sono le controversie pendenti il cui ricorso introduttivo sia stato notificato al Comune entro il 24 Aprile scorso. La controversia può essere definita con il pagamento dell’imposta, degli interessi e delle spese di notifica indicati nell’atto impugnato con esclusione della sanzione per ritardato o omesso pagamento. Se l’importo dovuto è superiore a 2.000 Euro è previsto il pagamento rateizzato».

Considerati gli effetti positivi in termine di deflazione del contenzioso tributario derivanti dall’estensione della definizione agevolata alle cause tributarie pendenti riguardanti i tributi dell’Ente, il Consigliere Luigi Parisella è intervenuto per chiedere di pubblicizzare adeguatamente il Regolamento e la data di scadenza per la presentazione delle domande. Il punto è stato approvato all’unanimità.

L’Assessore De Bonis ha anche relazionato sul punto successivo, inerente l’affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali: «Poiché dal 1° Luglio scorso con decreto legge è stata sciolta la società Equitalia, il Comune può usare lo strumento del ruolo per riscuotere coattivamente le proprie entrate, sia tributarie che patrimoniali. Nel merito il Collegio dei Revisori ha espresso parere favorevole». Anche questo punto è stato approvato all’unanimità.

Successivamente il Presidente della Commissione Urbanistica Vincenzo Mattei ha illustrato il punto sull’alienazione del terreno gravato da uso civico della ditta Grassi Massimo, approvato con l’astensione dei Consiglieri PD Paparello e Parisella.

Sul punto “P.U.A. approvazione ai sensi dell’art.57 della L.R. N.38/99 e ss.mm.ii. – Azienda agricola d’Ausilio Rosalba” ha relazionato l’Assessore all’Urbanistica Claudio Spagnardi. La votazione ha visto l’approvazione del punto con l’astensione dei Consiglieri di minoranza Paparello, Parisella e Trani.

In seguito l’Assessore Spagnardi ha illustrato il punto successivo all’odg relativo alla presa d’atto dell’assenza di osservazioni sulla variante speciale nucleo 1 - Pedemontana, approvato all’unanimità dall’assise.

Con interrogazione orale il Consigliere Luigi Parisella ha chiesto al Sindaco aggiornamenti sulla recente concessione della Regione Lazio di uno specchio acqueo antistante il territorio comunale a scopo di miticoltura. De Meo ha ricapitolato la vicenda, già esposta agli organi di stampa il 9 Agosto u.s., in merito alla quale hanno espresso contrarietà anche l’Ascom - Confcommercio, la FAITA e gli operatori economici del litorale, ed ha auspicato di giungere ad una soluzione con la Regione Lazio, già diffidata alla revoca in autotutela del provvedimento e contro la quale il Comune, essendo stato sempre stato escluso dal procedimento istruttorio, ha deliberato di ricorrere.

Il Consigliere PD Paparello ha evidenziato come nel merito la Regione abbia seguito una procedura non corretta, affermando al tempo stesso che il dirigente comunale preposto avrebbe comunque potuto approfondire la questione prima della deliberazione regionale e al fine di scongiurarla. De Meo ha precisato che la Regione è stata negligente, poiché il dirigente regionale ha proceduto all’autorizzazione senza tenere conto di quanto evidenziato dalla competente Capitaneria di Porto. Nel rilevare come anche il locale Partito Democratico si sia attivato sia con l’Assessore Hausmann che con i propri referenti nel Consiglio regionale affinché il provvedimento regionale possa essere ritirato, il Consigliere PD Paparello si è detta comunque lieta del concorso di tutti, anche delle associazioni ambientaliste, alla difesa del nostro territorio.