Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Lunedì, 20 Novembre 2017

Ultime News

Mercoledì, 27 Settembre 2017
Presentazione del romanzo di Alessandro Zannini “L’amante di Cristo”: Sabato 30 Settembre 2017, ore 17.30, Sala convegni Castello Caetani

Fondi, 27 Settembre 2017

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Sabato 30 Settembre p.v. alle ore 17.30, nella Sala convegni del Castello Caetani, avrà luogo la presentazione del romanzo di Alessandro Zannini “L’amante di Cristo” (Mediterraneo Edizioni, 2015), giunto alla quarta edizione.

L’iniziativa, organizzata dalla FIDAPA - sezione di Fondi, Lenola e Sperlonga, si avvale del patrocinio di Comune di Fondi, Banca Popolare di Fondi, Associazione socio culturale “Il Melograno” e Associazione “Nuove Prospettive”.

Il programma della serata, presentata da Franca Puglia, prevede un’intervista all’autore a cura di Ruggero di Biasio Cipolla. Rivolgeranno un saluto al pubblico la Presidente FIDAPA - sezione di Fondi, Lenola e Sperlonga Loreta Lauretti, la Presidente del Distretto Centro FIDAPA Fiorella Annibali, il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Beniamino Maschietto, l’Assessore alle Politiche Giovanili Giorgia Ida Salemme.

L’artista Anna Maria Zoppi esporrà un dipinto sintesi dei contenuti del romanzo, ispirato alla figura di Monsignor Raffaele Nogaro e popolato da personaggi che richiamano alla memoria  figure come don Peppino Diana, don Puglisi e don Ciotti e che hanno conosciuto il Vescovo emerito Nogaro, che ha dedicato gran parte della sua vita a Caserta e alla sua provincia lottando contro la camorra e battendosi a difesa soprattutto di poveri ed emarginati.

Dal romanzo, che alterna realtà fantasia, emerge un forte  messaggio di speranza veicolato dalla celebrata e carismatica figura di Nogaro, nonché una profonda riflessione su alcuni aspetti del Vangelo e sul significato di essere cristiani che inducono inevitabilmente i lettori a porsi degli interrogativi. “L’amante di Cristo” affascina per i suoi molteplici contenuti e per la qualità della scrittura, agevole e attrattiva, in una tensione emotiva che non lascia respiro. Il romanzo – ha scritto Annalisa Grasso – «contribuisce a darci una visione più chiara della Chiesa e soprattutto di quella che auspicava Monsignor Nogaro, che non sembra essere così lontana da quella che desidera Papa Francesco. La forza morale del protagonista non può esserci estranea, sia che siamo credenti o meno, così come l’impegno civile; tra accurate descrizioni, attenzione per i gesti dei personaggi, il difficile rapporto con le autorità ecclesiastiche».

Alessandro Zannini, scrittore e giornalista, ha collaborato con “la Repubblica”, “Il Giornale di Napoli”, il “Corriere di Caserta”, il “Roma”, la “Gazzetta di Caserta”. Ha pubblicato una raccolta di poesie: “Sera e dintorni” (Nuvola Edizioni); la monografia “Storia della fanteria”, premio “Gen. Mario Rossi”; i romanzi: “Sulle ali di un gabbiano” (Sen), premio “Città di Atella”, “Minturnae - P. Fedele” e “N. Stefanelli”; “Fiori sulla corrida” (Ibiskos), “adottato” dall’Acadèmie Des Inscriptions Et Belles-Lettres di Parigi, dall’Istituto Italiano di Cultura in Spagna, Francia e Portogallo; “Il pozzo di Sichem” (Guida Editore), premio “Santa Margherita Ligure” e premio speciale al “Procida, Isola di Arturo - Elsa Morante”. Nel 1999, il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri gli conferisce il Premio della Cultura, per la “Pregevole attività svolta nel settore della Narrativa”. Come autore di racconti esordisce con “Parlami” (Graus Editore), premio “Tèm Romanò”. Nel 2015 riceve a Roma il Premio “Antonio de Curtis”.