Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Mercoledì, 11 Dicembre 2019

Ultime News

Venerdì, 22 Novembre 2019
Vernissage Mostra grafica d’autore “L’arte è una bellissima Donna” nell'ambito delle iniziative della “Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne”: Sabato 23 Novembre 2019, ore 19.00, Castello Caetani

Fondi, 22 Novembre 2019

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Come annunciato nei giorni scorsi, Sabato 23 Novembre, alle ore 19.00 presso la Sala espositiva del Castello Caetani, avrà luogo il vernissage della Mostra di grafica d’autore e opere uniche ispirate alla donna “L’arte è una bellissima Donna”.

L’iniziativa è inserita nel calendario delle manifestazioni promosse dall’Amministrazione comunale di Fondi – in collaborazione con Associazioni e Istituti Scolastici – in occasione della “Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne”, l’appuntamento annuale del 25 Novembre finalizzato alla sensibilizzazione rispetto ad un fenomeno trasversale a tutti i paesi e a tutte le classi sociali.

Curata dall’Associazione ItalYoung in collaborazione con “Grafique” di Joseph Jannone, la Mostra sarà inaugurata dal Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e resterà aperta al pubblico dalle ore 18.00 alle 21.00 fino al prossimo 1° Dicembre.

La donna è sempre stata al centro di raffigurazioni artistiche, ricoprendo diversi ruoli con molteplici significati simbolici. Il modo di rappresentarla è cambiato non solo per via dell’avanzamento delle tecniche pittoriche o scultoree, del cambiamento del gusto estetico e del variare delle correnti artistiche, ma anche per il modo di concepire il ruolo della donna nella società. In “L’arte è una bellissima Donna” quattro artisti contemporanei omaggiano con la propria arte la donna e il mondo femminile.

Vincent Alran: nel suo studio a Montmartre è ispirato ancora dallo spirito bohémien dei più grandi nomi della pittura.

Luca Bellandi: i suoi abiti senza corpo riescono ad emozionare con la loro sensualità latente e la tecnica del colore, le sue donne sono muse eteree, libere e indecifrabili.

Lorenzo Crivellaro: ripropone le pubblicità degli anni ‘50, ‘60 e ’70, dove la donna iniziava ad essere la protagonista indiscussa dei manifesti.

Giuliano Grittini: padre della “CLONART” attraverso la quale ha contribuito a rivitalizzare l’arte pop e i suoi personaggi, impreziositi di nuove sfumature, come Marilyn Monroe, icona indiscussa di una femminilità senza tempo.