Comune di Fondi

Il portale ufficiale del Comune di Fondi

Incendi, piano di salvamento collettivo e installazione artistica per sensibilizzare all’accettazione delle persone lgtbq+: le delibere approvate oggi in giunta


Aggiornamento del catasto delle aree percorse dal fuoco, approvazione delle zone destinate al pascolo, piano di salvamento collettivo e concessione per un’installazione artistica finalizzata a sensibilizzare la collettività all’accettazione sociale delle persone lgtbq+: sono soltanto alcune delle delibere approvate dalla giunta comunale di Fondi che si è riunita questa mattina in videoconferenza alla presenza del sindaco Beniamino Maschietto e di tutti e sette gli assessori. 

Approvato il piano di Salvamento Collettivo

È stato approvato il Piano di Salvamento Collettivo che, tra spiagge libere e in concessione, prevede un totale di 40 postazioni. La proposta di piano, formulata dai titolari di stabilimenti, prevede la presenza di personale di salvataggio specializzato, segnaletica plurilingue da posizionare in luoghi ben visibili in caso di non presenza dell’assistente alla balneazione e torrette.

Le postazioni saranno distribuite in tre zone:

  • 10 nel primo tratto (tra Borgo Sant’Antonio e località Femmina Morta) 
  • 4 nel secondo tratto (località Rio Claro)
  • 26 nel terzo tratto (tra l’Holiday e Capratica)

Il Piano di Salvamento Collettivo, proposto dai titolari di concessione demaniale e approvato dalla giunta, una volta ottenuta l’autorizzazione dalla Capitaneria di Porto, entrerà in vigore il 15 giugno e resterà attivo fino al primo settembre. 

Si tratta di un argomento molto sentito dall’amministrazione comunale: il piano, che già lo scorso anno ha riscosso l’apprezzamento della Guardia Costiera per gli importanti passi in avanti e per gli standard di sicurezza garantiti, è infatti tra gli aspetti che hanno concorso all’ottenimento della Bandiera Blu. Nonostante l’importante affluenza e l’enorme estensione del litorale fondano, nel 2020 non si sono registrati gravi incidenti. Al contrario, la dislocazione delle torrette e la preparazione del personale impiegato sono state tra le ragioni dei numerosi salvataggi effettuati. Fondamentale l’attività di prevenzione messa in campo grazie alle pattuglie dinamiche della Guardia Costiera e della Polizia Locale e al servizio svolto dalle associazioni di protezione civile. 

Incendi boschivi e pascoli: aggiornamento del catasto delle aree percorse dal fuoco e prevenzione

Con la delibera proposta dall’assessore Claudio Spagnardi e approvata dalla giunta sono stati aggiornati il catasto e la cartografia delle aree percorse dal fuoco relativi al decennio 2011-2020. Si tratta di un’attività fondamentale per la tutela delle montagne, dei boschi e delle aree naturalistiche della città svolta in collaborazione con il Parco dei Monti Aurunci e il Corpo Forestale dello Stato, necessaria e indispensabile per applicare i vincoli e le sanzioni imposte dalla legge n. 353/2000. La normativa in questione prevede, infatti, che i terreni percorsi dal fuoco non possano avere una destinazione diversa da quella preesistente all’incendio per almeno 15 anni e che non possano essere utilizzati per il pascolo. Salatissime le sanzioni per i trasgressori. Un aggiornamento del catasto preciso e puntuale è quindi fondamentale per pianificare controlli in maniera mirata, predisporre l’attività di prevenzione e monitoraggio del territorio e studiare le cause dei roghi mettendo in campo attività di sensibilizzazione specifiche. Le tavole redatte sono state messe a disposizione delle forze dell’ordine che hanno quindi uno strumento utile e correttamente aggiornato per prevenire e combattere gli ecocrimini. 

Contestualmente, con finalità simili e complementari, è stato approvato anche l’aggiornamento delle aree destinate al pascolo con esclusione delle zone percorse dal fuoco.

Installazione artistica temporanea in piazza Alcide de Gasperi

Con apposita delibera di giunta municipale è stata infine autorizzata, su richiesta del circolo “Pata Pata” Arci nella persona della presidente Daniela Ottaviano, un’installazione artistica temporanea promossa in occasione del Pride Month e intitolata “Accettazione sociale e auto accettazione delle persone lgtbq+, rivendicazione di diritti civili e legali gender”. 

“Questa amministrazione – recita la delibera – è favorevole e sensibile a tutte le iniziative contro ogni forma di discriminazione ingiustificata tra esseri umani”.

Indifferentemente dalle motivazioni, religiose, etniche, politiche, sociali o di altro tipo, è il significato del testo approvato, l’amministrazione comunale è e sarà sempre contro ogni forma di discriminazione e violenza.

L’opera in questione, autorizzata dal primo al 30 giugno in Piazza Alcide De Gasperi, è stata realizzata dall’artista Pretta Fiore e consiste nell’applicazione a terra di un adesivo color arcobaleno.