Comune di Fondi

Il portale ufficiale del Comune di Fondi

Mamme, genitori e bambini: tutti i servizi attivi a Fondi


Il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’amministrazione ricordano a tutte le neo mamme, alle cittadine in dolce attesa e più in generale, ai genitori, i servizi attivi nel territorio comunale e nazionale. Si specifica che la presente pagina è in continuo aggiornamento.

Strisce Rosa 

Dal 2015 sono attive nel territorio comunale le strisce rosa. Per usufruire del servizio è necessario compilare l’apposito modulo e presentare formale richiesta presso il Comando di Polizia Locale.

Il servizio, attivo dal 2015, è riservato alle donne in stato di gravidanza e alle mamme con figli fino ad un anno di età

La Famiglia al Centro

Dall’inizio del 2021 è attivo il progetto “La Famiglia al Centro” che si occupa di offrire ascolto, consulenza e supporto psicologico, non soltanto alle madri ma, più in generale, all’intero nucleo familiare in difficoltà. Il punto di ascolto ha sede al piano terra della Casa Comunale e si avvale della professionalità e della competenza di dieci associazioni che operano in ambito diverso (genitorialità, maternità, violenza entro le mura domestiche, integrazione, povertà, disabilità, ecc).

  • Astrolabio
  • Spazio Incontro Onlus
  • Csv Lazio
  • Aps Insieme Immigrati in Italia
  • Aps Media con Noi
  • Ass. per la famiglia Onlus
  • Aps Terraprena
  • Ass. Nadyr
  • Aps L’airone
  • Aps L’Approdo

Attualmente sono i servizi sociali dei Comuni del distretto socio sanitario LT4 a indirizzare le famiglie richiedenti aiuto presso il punto di ascolto ma, in un futuro prossimo, lo stesso avrà a disposizione un suo sito web e un numero telefonico dedicato. 

Per ulteriori informazioni o per ricevere aiuto è possibile scrivere all’indirizzo e-mail famigliaalcentro.coordinamento@gmail.com 

Assegno per il nucleo familiare con tre figli minori (domande entro il 31/01/2023)

L’art. 65 della Legge n. 448 del 23/12/98 è abrogato dall’art. 10 del decreto legislativo 29 dicembre 2021, n. 230 a decorrere dal 1° marzo 2022 e conseguentemente per l’anno 2022 l’assegno è riconosciuto esclusivamente con riferimento alle mensilità di gennaio e febbraio 2022.

Per le altre mensilità è previsto l'assegno unico e universale da richiedere all'INPS (Vedi paragrafo dedicato). 

L’assegno spetta ai nuclei familiari, in presenza di almeno tre figli con età inferiore a 18 anni, residenti nel Comune di Fondi composti da cittadini italiani, comunitari, oppure che rientrino in almeno una delle seguenti casistiche da documentare a cura del richiedente:

  • cittadino rifugiato politico o titolare di protezione sussidiaria, i suoi familiari e superstiti
  • cittadino apolide, i suoi familiari e superstiti
  • cittadino che abbia soggiornato legalmente in almeno 2 stati membri dell’Unione Europea, i suoi familiari e superstiti
  • cittadino familiare di cittadini italiani, dell’Unione Europea o di cittadini stranieri titolari del diritto di soggiorno di lungo periodo o permanente;
  • cittadino titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • cittadino/lavoratore del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia e i suoi familiari;
  • cittadino titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro o i suoi familiari ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D.Lgs 40/2014.

Il valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente per prestazioni agevolate rivolte a minorenni (ISEE MINORENNI), calcolato ai sensi del decreto legislativo n. 159/13 deve essere non superiore al tetto massimo annualmente rivalutato determinato per l’anno 2022 in € 8.955,98. L

L'importo dell’assegno se spettante per intero è pari ad € 147,90 mensile esclusivamente per le mensilità di gennaio e febbraio 2022.

Il termine per la presentazione della domanda per l’anno 2022: 31 gennaio 2023.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail servizi.sociali@comunedifondi.it 

Modulistica e avviso completo  

Assegno di maternità (domanda da presentare in Comune)

L’assegno spetta per ogni figlio nato nel corso dell’anno 2022 e del 2023 o per ogni minore che faccia ingresso nella famiglia anagrafica a seguito di adozione o affidamento preadottivo, alle donne residenti nel Comune di Fondi, che non beneficiano del trattamento previdenziale di maternità o che beneficiano di un’indennità inferiore a 348,12 euro mensili (il tal caso viene erogata la quota differenziale) con ISEE inferiore a 17.416,66 euro. 

L’assegno è corrisposto per cinque mensilità nella misura, se spettante per intero, di 348,12 euro mensili per un importo complessivo di 1.740,60 euro.

Le domande vanno presentate entro 6 mesi dalla nascita del bambino.

Scarica qui i moduli per presentare la domanda.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail servizi.sociali@comunedifondi.it oppure contattare i numeri di telefono: 0771-507230 e 0771-507269.

***L’ASSEGNO DI MATERNITA’ E L’ASSEGNO AI NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO 3 FIGLI MINORI A CARICO SONO CUMULABILI SE SUSSISTONO I REQUISITI PER ENTRAMBI***

Assegno unico e universale (scadenza 30 giugno 2023)

Dal 1° gennaio 2022 è possibile chiedere l’assegno unico e universale ma bisogna ricordare che, per definire l’importo, è necessario aver presentato un ISEE valido e corretto.

Tale sussidio andrà a sostituire Il Premio alla nascita (Bonus mamma domani), l’Assegno di natalità (Bonus bebè), gli ANF e le detrazioni per i figli a carico al di sotto dei 21 anni.

Rimarrà invece vigente il bonus nido.  È possibile anche presentate la domanda senza ISEE ma in questo caso si accederà solo all’importo minimo previsto per l’Assegno unico. Sarà comunque possibile inviare l’ ISEE successivamente e avere accesso all’importo specifico per il proprio nucleo familiare. Detrazioni e assegni familiari non saranno più presenti sui cedolini di stipendio dei lavoratori dipendenti e di pensione dal mese di marzo. È possibile presentare domanda entro il 30 giugno 2023 senza perdere nessuna delle mensilità spettanti con decorrenza marzo. 

Maggiori dettagli sull'assegno univo e universale 2023. 

Carta acquisti 2023 per famiglie con bambini di età inferiore ai 3 anni (domanda presso l’ufficio postale)

La Carta acquisti ordinaria è un’agevolazione, sotto forma di pagamento elettronico, concessa a cittadini che si trovano in condizioni di disagio. Sulla carta viene accreditata bimestralmente una somma di denaro (80 euro) che può essere utilizzata per la spesa alimentare negli esercizi convenzionati e per il pagamento delle bollette di gas e luce presso gli uffici postali. La carta, che non è comunque abilitata al prelievo di contanti, può essere richiesta da over 65 o da nuclei familiari con bambini di età inferiore ai tre anni (in questo caso il titolare della Carta è un esercente patria potestà).

Requisiti

  • il richiedente deve avere un ISEE in corso di validità inferiore a 7.640,18 euro per l’anno 2023;
  • non deve essere, insieme agli esercenti la potestà o ai soggetti affidatari intestatari, di più di un’utenza elettrica domestica, di più di un’utenza elettrica non domestica, di più di due utenze del gas, di più di due autoveicoli;
  • non deve essere proprietari, insieme agli esercenti la potestà o ai soggetti affidatari, di più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25%, di immobili che non sono ad uso abitativo o di categoria catastale C7 con una quota superiore o uguale al 10%;
  • non deve essere titolare, insieme agli esercenti la potestà o ai soggetti affidatari, di un patrimonio mobiliare superiore a 15.000 euro come rilevato nella dichiarazione ISEE.

Maggiori informazioni sulla carta acquisti 2023.

Assegno di natalità (domanda tramite patronato o all’Inps)

L'assegno di natalità, che fino al 2021 poteva essere chiesto al patronato o all'Inps, è stato sostituito nel 2022 e nel 2023 con l'assegno unico universale (leggi il paragrafo precedente).

Maggiori informazioni sull'assegno di natalità 2021.

Bonus nido (tramite patronato o Inps a partire da febbraio 2023)

Il beneficio è rivolto ai genitori di figli nati, adottati o affidati fino a tre anni d’età (compiuti nel periodo tra gennaio e agosto 2023) e consiste in un bonus per sostenere le spese per l’asilo nido o in un contributo per il supporto presso la propria abitazione, in caso di bambini impossibilitati a frequentare l’asilo perché affetti da gravi patologie.

Le domande possono essere presentate utilizzando l’apposito servizio online sul sito INPS oppure rivolgendosi ai patronati.

Gli importi dei contributi sono stabiliti in base all’ ISEE minorenne. In assenza di ISEE valido viene concesso l’importo minimo.

Maggiori informazioni sul bonus nido.

Bonus baby sitting per figli minori di 14 anni 

Il bando è rivolto ai genitori di figli minori di 14 anni in didattica a distanza o in quarantena. Il bonus è finalizzato all’acquisto di servizi di baby-sitting o di servizi integrativi per l’infanzia. Le domande devono essere effettuate in via telematica sul portale dell'Inps. Il bonus potrà essere richiesto anche nel 2023 ma non la procedura non è stata ancora attivata.

Maggiori informazioni sul bonus baby sitting

L’intervento del sindaco, dell’assessore Notarberardino e della presidente della commissione Servizi alla persona De Bonis

«Abbiamo preso spunto dalle varie richieste che ci arrivano dai cittadini – spiegano il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, l’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardino e il presidente di commissione Daniela De Bonis – per fare una panoramica su alcuni servizi, erogati sia dal nostro Comune che dall’Inps, dedicati alle mamme e, più in generale, ai genitori. Un riepilogo in continuo aggiornamento per chi ha un figlio o ha intenzione di farlo.

Oltre alle strisce rosa – evidenziano – a Fondi da qualche mese è attivo un progetto denominato “La Famiglia al Centro” il cui scopo è quello di fornire supporto e ascolto a 360 gradi. Nei prossimi giorni questo progetto sarà illustrato in maniera più approfondita dando spazio direttamente alle associazioni che lo hanno reso possibile. Ricordiamo inoltre che, nella nostra città, per dare supporto alle famiglie con figli in difficoltà sono operativi anche il centro diurno Magicabula e il centro socio educativo “L'Allegra Brigata” che svolgono un lavoro eccelso e che non smetteremo mai di ringraziare».