Comune di Fondi

Il portale ufficiale del Comune di Fondi

Rinviata a data da destinarsi la Fiera di Sant'Onorato


È stata rinviata a data da destinarsi la fiera di Sant'Onorato nel comune di Fondi.

È quanto previsto dall'ultimo Dpcm che vieta espressamente tali manifestazioni nelle regioni classificate come zona gialla.

Ad annunciare il rinvio il sindaco Beniamino Maschietto, l'assessore alle Attività Produttive Stefania Stravato e il dirigente del settore Giuseppe Acquaro.

L'evento si sarebbe dovuto tenere sabato 14 novembre ma, il decreto del presidente del Consiglio dei ministri nonché il preoccupante andamento della curva epidemiologica, hanno portato gli uffici competenti a disporre una nuova revoca.


«La tradizionale Fiera di Sant'Onorato – spiega l'assessore Stravato – è un momento molto sentito nella nostra città che si rinnova da generazioni tra l'entusiasmo dei cittadini ma anche dei commercianti dato che attrae, ogni anno, migliaia di persone. Quest'anno, purtroppo, il crescente numero di contagi e il vigente Dpcm ci impongono scelte responsabili che ci portano, inevitabilmente, a cambiare le nostre abitudini».


«Il 2020 è ormai agli sgoccioli – aggiunge il dirigente Giuseppe Acquaro – potremmo trovarci nella condizione di dover revocare definitivamente l'appuntamento dato che non è possibile bandire due fiere patronali nel corso dello stesso anno».


Nuova ordinanza regionale: mercato domenicale con i soli banchi alimentari


Oltre alla fiera, è stato revocato anche il mercato settimanale che, nella città di Fondi, si svolge di domenica.


Con una nuova ordinanza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è stata infatti vietata, nei giorni festivi, “l'attività di commercio al dettaglio nell'ambito dei mercati, con la sola eccezione delle attività dirette alla vendita di generi alimentari”.

Domenica, presso il mercato di via Mola di Santa Maria, ci saranno quindi soltanto i banchi alimentari.


«Anche se l'attività di vendita riguarderà una sola categoria merceologica – concludono l'assessore Stravato e il comandante Acquaro – vogliamo comunque rivolgere un appello ai cittadini affinché rispettino rigorosamente le misure di sicurezza affisse agli ingressi dell'area mercatale. A tal proposito ricordiamo a tutti gli avventori l'obbligo di utilizzo della mascherina. Cogliamo occasione per ringraziare l'Ana (Associazione nazionale ambulanti) per l'impegno nell'osservanza delle norme e per la disponibilità al dialogo e al confronto»