Comune di Fondi

Il portale ufficiale del Comune di Fondi

Successo per il raduno internazionale del Vespa Club Fondi


Si è svolto a Fondi nei giorni 14 e 15 maggio, il Raduno Internazionale "Dieci anni di Briganti" organizzato, con il patrocinio del Comune di Fondi, per festeggiare il primo decennale di carriera vespistica del Vespa Club Fondi.

Le prime vespe sono arrivate presso il Villaggio Settebello, location che ha accolto la manifestazione per tutto il fine settimana, già il venerdì pomeriggio. Gli organizzatori hanno infatti voluto dare la possibilità ai Vespa Club arrivati da lontano di trascorrere un weekend al mare. 

Tra i vespisti giunti a Fondi si vogliono ricordare il gruppo formato dal Vespa Club Trieste e dal Vespa Club Insetti Scoppiettanti che hanno affrontato un lungo viaggio. Tra questi ultimi anche Bruno Mortandello del Vespa Club Vespe Padane che è partito dalla provincia di Padova in solitaria in sella alla sua Rally 180. Onore a loro ed al loro modo di fare vespaturismo.

Il raduno aveva una parentesi particolare, infatti chi si è iscritto in sella alla Vespa T5 ha avuto dei gadget dedicati e celebrativi di questo particolare modello della Piaggio. A fine manifestazione si sono contate ben 39 T5 schierate una accanto all'altra dando una cornice di fascino e sportività a tutta la manifestazione. Per l'occasione è venuto a Fondi il promotore del Registro Storico T5, Domenico Denti, che con la sua passione ed il suo impegno sta lavorando affinché il Registro T5 venga riconosciuto ufficialmente. In bocca al lupo Domenico per la tua iniziativa. Presenza importante al raduno del Vespa Club Fondi è stata quella del Presidente del Vespa Club d'Italia Leardi che ha voluto sottolineare l'importanza della manifestazione e l'amicizia e la stima che lo legano da anni ai Briganti.

Il programma del raduno ha permesso durante il fine settimana di visitare alcuni dei siti più belli della Riviera di Ulisse, infatti il sabato pomeriggio i vespisti sono stati presso l'area archeologica della Villa dell'Imperatore Tiberio ed il Museo della città di Sperlonga accompagnati dalla guida Eletta Carocci che con la sua simpatia ha saputo far trascorrere qualche ora tra i miti e le leggende degli eroi di Omero. Al termine del sabato la cena con i piatti tradizionali dei Briganti tra cui la pasta con le tracchiulelle di maiale e la famosa salsiccia della città di Fondi.

Domenica c'è stata una vera e propria invasione di Vespe, infatti oltre trecento iscritti al raduno hanno riempito di allegria il litorale di Fondi in attesa di partire per il giro turistico che li ha portati nel centro storico della città, dove c'era ad attenderli, oltre ad un ricco aperitivo a base di prodotti tipici locali, il Castello Baronale dalla cui torre i vespisti hanno potuto ammirare dall'alto le proprie vespe e tutta la piana di Fondi con il suo particolare panorama che si estende dai monti Aurunci fino al mare.

Rientrati al villaggio per il pranzo i vespisti si sono salutati ringraziando il Vespa Club Fondi per l'accoglienza ricevuta e dandosi appuntamento alla prossima edizione del raduno dei Briganti.