Comune di Fondi

Il portale ufficiale del Comune di Fondi

Un anno di amministrazione Maschietto: 5/10/2020 – 5/10/2021


A seguire il discorso, in forma integrale, pronunciato dal sindaco di Fondi Beniamino Maschietto in occasione della conferenza stampa convocata ad un anno esatto dalla sua elezione.

"È trascorso un anno esatto dall’ufficialità del risultato elettorale che ha sancito la mia elezione a sindaco della città di Fondi: un anno difficile ma anche denso di emozioni e grandi soddisfazioni. Alcuni importanti risultati, per quanto riguarda progetti a lungo termine, sono arrivati in continuità con la precedente amministrazione ma non sono mancati obiettivi raggiunti grazie alla capacità della squadra amministrativa di cogliere le opportunità che si sono presentate lungo il cammino.

Il 2020-2021 non è stato soltanto l’anno della Bandiera Blu, del boom di presenze turistiche o della conquista del titolo di “Città Europea dello Sport 2023”, ma è stato anche l’inizio di un percorso che ha avvicinato l’Ente al cittadino in un periodo storico in cui il distanziamento sociale imposto dalla pandemia ha portato, in moltissimi altri paesi del mondo, all’effetto contrario.

In questi 12 mesi abbiamo incentivato e incrementato l’ascolto rivolto alle fasce più fragili della società, l’assistenza familiare nei casi di disabilità, gli ammortizzatori sociali e il supporto al cittadino. Abbiamo trasformato l’Urp facendo in modo che, da mero ufficio esistente in quanto previsto dalla legge, diventasse un vero e proprio punto di riferimento per il cittadino con oltre 600 tra segnalazioni e richieste di informazione evase in 8 mesi. Oltre alla classica segnalazione via mail, che resta il canale privilegiato, abbiamo integrato il servizio con i social (Instagram e Facebook) e con un numero cellulare dedicato allo scopo di andare incontro alle esigenze di chi non ha dimestichezza con la tecnologia o con le caselle di posta elettronica.

Con la stessa cura, attenzione e sensibilità, nel pieno rispetto della privacy, sin dal mio insediamento abbiamo messo in campo un servizio di assistenza ai cittadini positivi al Covid-19 per fornire loro supporto a 360°: dall’attivazione della raccolta rifiuti al supporto per prenotare vaccinazioni, scaricare green pass o aderire al servizio di consegna della spesa a domicilio promosso dal comitato di Fondi della Croce Rossa. Una realtà, quest’ultima, mi fa piacere ricordarlo, sempre al fianco del Comune di Fondi per una grande varietà di attività come gli screening, la campagna vaccinale itinerante promossa dalla Asl, la consegna domiciliare di spesa e medicinali e non solo.  

Abbiamo promosso eventi culturali anche quando le restrizioni non lo consentivano ricorrendo, per la prima volta da parte dell’Ente Comunale, al mezzo dello streaming. Una soluzione che, anche quando le restrizioni sono venute meno, abbiamo continuato a promuovere per andare incontro alle esigenze di una società inevitabilmente cambiata durante e dopo la pandemia. Grazie a questo mezzo abbiamo raggiunto i nostri concittadini lontani per motivi di lavoro, le famiglie che, in alcuni casi a più riprese, hanno dovuto affrontare difficili e lunghe quarantene ma anche coloro che, per motivazioni non sempre banali, non hanno potuto prendere parte agli eventi organizzati in quanto sprovvisti di green pass. Non sono mancati eventi di rilevanza nazionale e internazionale, come per esempio la Biennale, ne cito uno ma ne potrei citare cento.  

Il tutto senza aumentare le tasse. Al contrario, grazie a fondi regionali e ministeriali, o grazie a bandi a cui abbiamo partecipato, abbiamo trovato le risorse per dare risposte concrete a chi, in questo ultimo anno, si è trovato in difficoltà economiche. Oltre ai rilevanti sgravi fiscali deliberati a più riprese e ai buoni spesa, siamo andati oltre mettendo il cittadino al centro con politiche che da una parte alleggerissero i bilanci familiari dall’altra facessero sentire le persone parte integrante di un progetto di rinascita personale e cittadina.

Lo abbiamo fatto per esempio con i Puc, mettendo al servizio della collettività chi percepisce il reddito di cittadinanza, e lo abbiamo fatto in maniera ancora più efficace con le Borse Lavoro che, nel dare una piccola iniezione di liquidità ai bilanci familiari dei cittadini di Fondi con ISEE inferiore ai 9.360 euro, rendono il beneficiario a tutti gli effetti un lavoratore e lo fanno sentire parte di un progetto volto a promuovere un bene comune, con tutte le ricadute positive che questo status sottende. Non sono mancati sgravi fiscali per il ceto medio della popolazione, con riduzione della Tari per i nuclei con ISEE inferiore a 10.000 euro e nei confronti delle attività produttive che hanno subito restrizioni per decreto.

Benché il mio discorso sia incentrato principalmente sui valori dell’ascolto e del sostegno del cittadino in difficoltà, per motivazioni connesse soprattutto all’era storica in cui viviamo, non vuol dire che altri settori come l’Urbanistica, i Lavori Pubblici, le Attività Produttive o il Demo-anagrafico abbiano lavorato meno o meno bene. Su quest’ultimo argomento, per esempio, ben oltre l’ordinaria attività di rilascio certificati e carte di identità, sono stati compiuti importantissimi passi in avanti. Parlo della totale eliminazione della moneta cartacea per il pagamento dei servizi connessi alla Pubblica Amministrazione, oppure dell’ingresso ufficiale del Comune di Fondi nell’Anpr (Anagrafe nazionale della Popolazione residente) con il successivo completamento dell’iter per l’ottenimento digitale di tutti i certificati. Oggi, sostanzialmente, il cittadino può compilare l’istanza di cambio residenza comodamente e gratuitamente da casa. Per chi è meno smart, invece, e questa è una novità, dalla prossima settimana prenderà forma anche la convenzione con i tabaccai presso i quali sarà possibile stampare ogni tipo di certificato fino a ieri rilasciato esclusivamente dal Comune.  Vale inoltre la pena ricordare che il Comune di Fondi è stato tra i primi della provincia di Latina a digitalizzare le liste elettorale. Questo vuol dire che se dovesse essere approvata una legge per il voto elettronico il Comune di Fondi sarebbe già pronto.

Non è stato meno operativo il settore delle Attività Produttive. Voglio partire, tuttavia, dagli argomenti che non sono noti alle cronache in quanto ancora non sono stati comunicati come l’avviamento dello studio per la redazione di un nuovo piano del commercio, i lavori preliminari per la riqualificazione del mercato di via Mola di Santa Maria o il bando per l’assegnazione delle concessioni dei sei box commerciali di Piazzale delle Regioni. Altri argomenti particolarmente sentiti dalla cittadinanza, oltre che dall’amministrazione che rappresento, sono la trasformazione della Fiera di Sant’Onorato in una vera e propria festa con durata di due giorni, eventi e intrattenimento. Il punto di partenza per il raggiungimento di questo obiettivo è stato, naturalmente, il bando quinquennale per l’assegnazione dei posteggi con un doppio plateatico, ordinario ed emergenziale, pensato allo scopo di prevenire i disagi di eventuali e ulteriori restrizioni dovute alla pandemia.

Particolare risonanza hanno avuto anche le iniziative promosse in occasione dell’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura con convegni, incontri e animazione: un programma particolarmente intenso che ha visto il coinvolgimento del Mof, delle scuole, delle spiagge, dei ristoratori e persino del centro diurno “L’Allegra Brigata” i cui ragazzi sono stati in prima linea nel distribuire l’ormai famosa “Frutta da Passeggio”.

Entriamo nel tecnico con il settore urbanistica, patrimonio e demanio, tra i più difficili da spiegare ma tra i più apprezzati dagli addetti ai lavori della nostra città che trovano nei funzionari degli uffici e nell’assessore all’Urbanistica interlocutori tra i più preparati della nostra provincia. Oltre alla convenzione con il Consorzio industriale del Sud Pontino, di cui abbiamo ampiamente parlato nel corso delle sedute consiliari, e al Piano di Salvamento Collettivo, frutto del lavoro del succitato settore e tra i punti di forza che ci hanno portato all’ottenimento del prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, ci tengo a citare una delle ultime attività portate a compimento che rappresenta motivo d’orgoglio per l’intera amministrazione. Parliamo dell’affidamento, attraverso bandi pubblici, di ben quattro beni confiscati alla criminalità ad associazioni impegnate nel sociale. A tal proposito, abbiamo chiesto un finanziamento partecipando ad un bando regionale, per l’istituzione, in uno di questi beni confiscati, di un Centro antiviolenza e di prima accoglienza. Entrando nella materia prettamente urbanistica, tra le attività più importanti svolte dal settore ci sono l’atto di indirizzo per la pianificazione della zona mare di Fondi, che consentirà uno sviluppo ordinato e funzionale del nostro litorale, e la variante speciale per il recupero urbanistico dei nuclei edilizi “Querce-Vetrine” e “San Magno-Madonna degli Angeli-Curtignano”. Si tratta di un progetto ambizioso al quale lavoriamo da tempo e che verrà attuato, ai sensi della legge regionale 2 maggio 1980, n. 28 e s.m.i., a seguito del completamento dell’iter relativo alla variante speciale del nucleo n. 1 denominato Pedemontana. Il percorso è tutt’altro che agli albori: attualmente siamo nella complessa fase di elaborazione della documentazione, propedeutica all’adozione della variante; abbiamo contestualmente pubblicato un avviso pubblico per reperire aree da destinare a standard. Menziono infine, anche se la lista sarebbe molto lunga, l’avviamento dell’iter per la promozione di un concorso di idee per la valorizzazione del Lago di Fondi, progetto in cui credo fortemente e che ci proponiamo di portare a compimento a stretto giro di posta.

Lago di Fondi fa rima con ambiente: non è un mistero quanto le tematiche ambientali mi stiano a cuore e i numerosi riconoscimenti ottenuti non sono che uno stimolo a fare di più e meglio. E in materia di riconoscimenti cito, naturalmente, il premio conferito alla Città di Fondi dalla Regione come Primo comune del Lazio per raccolta differenziata (83,9%). In questo caso, riallacciandomi al preambolo del discorso, si tratta di un obiettivo raggiunto in continuità con la precedente amministrazione. Continuando a parlare di ambiente cito, in ordine sparso, il Progetto Ossigeno che vedrà le prime piantumazioni, su un totale di 2.254 tra alberi e piante, nel mese di novembre, le numerosissime iniziative promosse in occasione della Giornata Mondiale della Terra, tra cui il fumetto “Missione Madre Terra” e l’attività di sensibilizzazione, durata oltre un mese, promossa di concerto con le scuole della città nonché il fitto calendario di giornate ecologiche che sarà ulteriormente intensificato. Per quanto riguarda lo sport, oltre al prestigioso titolo di Città Europea dello Sport 2023, sono moltissime le opere pubbliche in cantiere: dalla completa riqualificazione, interna ed esterna, del Palazzetto dello Sport, alla ristrutturazione degli spogliatoi dello stadio “Domenico Purificato”, passando per l’ammodernamento del campo da calcio di Madonna degli Angeli. Attività svolta di concerto, naturalmente, con il settore Lavori Pubblici al quale, a questo punto, mi riallaccio brevemente.

Oltre alle già citate opere sportive, è stato appaltato, in project financing, la realizzazione di un impianto di cremazione a corredo delle strutture cimiteriali, al fine di sopperire alle nuove necessità di loculi, per un importo di circa 5 milioni di euro. Il progetto del soggetto proponente dovrà ora essere approvato dagli enti competenti per poi passare alla fase realizzativa (a totale carico del proponente). Per quanto riguarda il completamento del cimitero è in fase d’appalto la realizzazione dei succitati di loculi per un importo di circa 180.000 euro. Un cospicuo investimento, con un’importante accelerata arrivata a seguito dell’insediamento del nuovo dirigente Giorgio Maggi, riguarda nuovi affidamenti in materia di pubblica illuminazione e strade che ci consentiranno di rispondere, in maniera più puntuale, veloce ed efficiente, alle ordinarie attività di manutenzione e riparazione guasti. Oltre agli interventi già avviati in via Falascosa e via Ponte Tavolato pochi mesi dopo l’insediamento dell’amministrazione, è stato infatti stipulato un accordo quadro biennale, dell’importo complessivo di 140.000 euro, per la manutenzione della pubblica illuminazione, che darà la possibilità di intervenire immediatamente per la risoluzione di eventuali criticità. Un’attività analoga è stata effettuata in materia di pavimentazione stradale con l’approvazione di due importanti delibere: una da 55.000,00 euro (importo ricavato da un recupero di avanzo mutuo) e una da 149.000,00 euro. A proposito di strade, tramite un accordo con l’Astral, è stato previsto un intervento di sistemazione di via Ponte Tavolato, nel tratto Ponte Perito-Via Stazione, al fine di realizzare un primo tratto di una nuova arteria che bypassi il centro e riesca a collegare l’Appia e il Mof. La stessa ASTRAL, grazie all’attività di interlocuzione e mediazione del Comune di Fondi, si è impegnata al rifacimento del manto usurato di via Stazione e Via Madonna delle Grazie. Una menzione speciale riguarda lo studio di fattibilità per la “valorizzazione, rigenerazione urbana e riqualificazione del “castrum” del comune di Fondi. Attualmente siamo in attesa di finanziamenti per poter procedere, anche per stralci, all’attuazione dell’intervento di importo complessivo di 5milioni di euro che rappresenta un importantissimo punto fermo per l’iter di valorizzazione del centro storico. Molto atteso dalla cittadinanza è, inoltre, l’ormai famoso progetto di riqualificazione dello svincolo di Ponte Selce che trasformerà l’ingresso principale della nostra città in uno snodo moderno, funzionale e accattivante dal punto di vista estetico. Infine, citati in coda non certo perché meno importanti, sono i numerosi cantieri in partenza e in fase di affidamento in materia edilizia scolastica (Alfredo Aspri, Maria Pia di Savoia, Salto Covino e San Magno-Rene) per un importo complessivo di quasi 8 milioni di euro.

Chiudo, anche se già in parte menzionati, parlando dei numerosi eventi promossi prima, dopo e durante l’estate fondana. Il Comune di Fondi, che si è distinto per il programma Fondi RestArt, è stato infatti uno dei pochi comuni in provincia di Latina a promuovere grandi eventi la cui organizzazione non è stata semplice per motivi economici e per via delle numerose restrizioni ancora esistenti. Di questo voglio ringraziare anche tutte le associazioni che non comune inventiva, buona volontà e problem solving, hanno aiutato l’Ente e l’assessorato competente nel mettere a punto un programma di alto livello. Anche nei casi in cui non è stato possibile erogare dei contribuiti, l’Ente ha teso la mano alle associazioni promovendo tutti gli eventi patrocinati e che ne abbiano fatto richiesta sui canali social del Comune, sul sito ufficiale e sulla stampa. Brevemente, perché anche il capitolo su cultura e turismo altrimenti sarebbe molto lungo, voglio ricordare gli eventi organizzati in occasione del settecentesimo anniversario dalla morte di Dante, gli appuntamenti promossi nell’ambito del Maggio dei Libri, l’inizio di un nuovo percorso di valorizzazione del Museo Civico Archeologico e la restituzione alla Città di Fondi di importanti reperti archeologici.

Dietro ad ogni punto menzionato, naturalmente, c’è un grande lavoro che andrebbe approfondito e argomentato e che comunque, in larga parte, è stato comunicato nel corso dei mesi a mezzo stampa". 


Al termine della conferenza, il sindaco ha assegnato nuove deleghe a 5 consiglieri, 10 membri esterni alla Pubblica Assise e un assessore.

Delegati interni

  • Rapporti con il Mof: Mariano Di Vito
  • Agricoltura: Guido La Rocca
  • Centro storico: Cristian Peppe
  • Contrade: Mariapalma Di Trocchio e Fabio Iannone

Delegati esterni

  • Politiche scolastiche: Paolo Rotunno
  • Sistema bibliotecario e museale: Rita Di Fazio
  • Promozione e valorizzazione territoriale: Augusto Parisella
  • Promozione e valorizzazione dei prodotti locali: Amilcare Caracuzzi
  • Volontariato: Morena Argentino
  • Contenzioso: Pietro Forte
  • Disabilità e istruzione primaria di primo grado: Elena De Libero
  • Caccia e Pesca: Giovanni Pannozzo
  • Rapporti con le Comunità Straniere: Cimmino Claudio
  • Politiche della Terza Età: Arcangelo Peppe

Nella giornata di oggi è stata inoltre assegnata all’assessore all’Urbanistica, al Patrimonio e alla Viabilità Claudio Spagnardi anche la delega al Demanio